LA PATRIMONIALE

Angelo al leggìo  Euro_coins_and_banknotes.jpg  banca_etruria.jpg_1279278883

Ci risiamo. La finanza sovrasta e penalizza l’economia reale. I finanzieri e banchieri dell’attuale Governo evitano di prendere l’unico provvedimento serio per ridurre il debito pubblico e rilanciare la crescita: una patrimoniale vera che tassi i grandi patrimoni e ridistribuisca la ricchezza. Chi più ha, più deve dare. E’ ridicolo pensare che il problema si affronti tassando solo le barche e le auto di lusso. Aumentare e ripristinare ICI, IMU, IVA, Irpef, estimi ed altro ancora, deprime i consumi e blocca la ripresa.Colpire le pensioni crea recessione. Aumentare i ticket, ridurre i servizi, significa colpire le fasce più deboli della popolazione. Una patrimoniale vera straordinaria del 3% sulle rendite e sui patrimoni oltre il milione ,una quinquennale dell’1% per quelli di oltre 500mila, significa veramente aggredire il debito pubblico. Paghino il Vaticano, le banche i grossi immobiliaristi, i detentori dei grandi patrimoni. Farà il Governo della finanza una vera manovra contro se stesso?

Angelo Sollazzo

6 dicembre 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...