UN’ ASSEMBLEA IMPORTANTE

angelo-sollazzo-4  1710841_quarto_stato  PSI logo 1

Carissimo,
ti è sicuramente chiara la situazione attuale del Partito con consensi da prefisso telefonico e con le adesioni che stanno calando paurosamente. Non ritengo più utile assegnare pagelle e responsabilità, poiché oggi si tratta di salvare, nel nostro Paese, l’ideale più alto della storia dell’umanità e della sua presenza organizzata in Italia. Se tutto, o quasi, è azzerato, necessita una rigenerazione del partito, partendo da un rinnovamento profondo della sua dirigenza. Non si può essere egoisti e perseverare in comportamenti fallimentari. Occorre, invece, uscire dagli steccati, fatti di cricche e cooperative, ed aprirsi a tutte quelle forze, associate e non, che ancora si richiamano al socialismo, senza veti e preclusioni di sorta. Chi vuole, può avere pieno diritto di cittadinanza nell’organizzazione del socialismo italiano. Ed è questo l’unico tentativo possibile per salvarlo.

Far finta di niente, continuare ad operare con i soliti metodi, senza convinzione e senza verità, può portare a salvare se stessi e qualche amico, ma non certamente recuperare e rilanciare le sorti del nostro partito.

Se siamo ridotti allo 0,5, cosa deve più accadere per procedere al rinnovamento e ad una rifondazione della nostra casa comune? Le politiche ondivaghe, annunciate e poi rinnegate, il cambio di nome e di ragione sociale, creano sconcerto e confusione nei nostri aderenti.
Per dare risposte a queste ed altre domande, un nutrito gruppo di militanti, non un pugno, come scritto, anzi potrebbe essere la maggioranza del partito, ha deciso la convocazione di un’Assemblea aperta, dove ognuno potrà intervenire ed esprimere il proprio pensiero,con l’invito alle Associazioni, ai circoli, alle strutture variegate del socialismo italiano, ma anche alle forze politiche della sinistra che si richiamano al socialismo europeo.

Pertanto ti chiediamo di partecipare alla nostra assemblea per intervenire od ascoltare, senza che questo significhi un’adesione a rivalse che non hanno più senso.


Fraterni saluti.

Angelo Sollazzo

8 luglio 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...